10 Regole d’oro per essere sicuri sul web

I. Non aprire file con estensione .exe non sicuri.

E’ la regola fondamentale, quando si fa partire un programma, si consente a chi l’ha creato di fare ciò che si vuole con il computer su cui il programma viene lanciato.

Facendo un’analogia è come dare le chiavi di casa propria a un estraneo incontrato per la strada.

Se siete sicuri che il programma viene da una fonte sicura ad esempio: un programmatore conosciuto, un gruppo di sviluppo Open Source, un’azienda rinomata, allora potete dormire sonni tranquilli.

Ma se il software lo avete ricevuto via e-mail e anche se è un nostro carissimo amico di cui ci fidiamo, o scaricato da qualche portale pirata o con software p2p tipo Emule, può essere stato cambiato per contenere anche virus, trojan o altro codice malevolo.

Non possiamo fare sempre affidamento al nostro amato Antivirus, quindi fate molta attenzione a cosa avviate sulla vostra macchina!

II. Usiamo un browser alternativo.

Dovremmo affidarci ad un browser alternativo a Internet Explorer che troviamo già installato sul nostro Windows, perché dato che Explorer è il browser più diffuso e anche il più attaccato!

Ricordiamo anche che Explorer non vanta pregi per quanto riguarda la sua programmazione.

Del Malware (codice malevolo) può essere eseguito dal vostro IE senza che voi ve ne accorgiate: potrebbe capitare quindi che un “dialer”, cambi il vostro numero di connessione del provider con uno a pagamento da 3 euro al minuto + iva (gli 899 per capirci) facendovi bestemmiare a fine mese davanti alla bolletta del telefono!

Sul web potrete trovare un’infinità di browser più robusti e gratuiti, uno dei tanti, il browser Opera che trovate su www.opera.com, io uso e consiglio Mozilla Firefox lo trovate su http://www.mozillaitalia.it/firefox/, è un browser gratuito e open-source, è leggero, veloce, facile da usare e offre numerosi vantaggi rispetto agli altri browser, come la possibilità di bloccare le finestre popup e di cancellare tutti i dati sensibili ad ogni chiusura del software.

III. Affidati ai software giusti.

Se purtroppo non avete ancora Linux sulla vostra macchina, mi dispiace dirlo, ma se volete collegarvi a internet con un Windows, dovrete fornirvi di una sfilza di software di protezione.

Quello più ovvio è l’antivirus, ma non basta, bisogna aggiornalo spessissimo, altrimenti è come non averlo installato.

Possiamo affidarci ad antivirus a pagamento come il famoso: Norton Antivirus o se non vogliamo alleggerire il portafogli possiamo optare per qualcosa free ad esempio Avast Antivirus Home Edition, è leggero ha un’ottima protezione live e riconosce il 94% dei virus.

Poi dovremmo munirci di un firewall, un software che monitora il traffico in entrata e in uscita del vostro PC, bloccando gli attacchi e le connessioni indesiderate, non possiamo fare affidamento sul firewall di Windows, dobbiamo rivolgerci a software di terze parti.

VI consiglio il famosissimo ultra collaudato e semplicissimo Zone Alarm che trovate su www.zonealarm.com.

Ancora non abbiamo finito, installate un anti-dialer, che non vi farà bestemmiare davanti alla bolletta del telefono e oltre a questo dovreste chiedere anche il blocco selettivo delle chiamate al vostro provider, così da non permettere chiamate inutili a numeri ultra costosi.

Date un’occhiata su www.socket2000.com, qui troverete un anti-dialer gratuito.

Poi per ultimo, ma non per importanza, un antispyware che rimuove tutti quei programmi che raccolgono informazioni su di noi e li spediscono ai produttori, per “spammarci” fino allo stremo, o a qualcuno che ci vuole male.

Sempre rimanendo sul Free Software, perché come si dice: “perché pagare qualcosa, se posso avere la stessa cosa gratis!”

Un ottimo antispyware lo potete trovare su http://www.safer-networking.org, Spybot Serch & Destroy è completamente gratuito, però dopo averlo provato, una piccola donazione agli sviluppatori per coprire i costi non guasta.

IV. Usa connessioni protette e la crittografia.

I nostri hard-disk contengono informazioni delicate, personali, importanti e preziose come: password di ogni tipologia, codici di accesso per l’home-banking, contatti, lavori personali ecc…

E con un PC collegato a internet ,queste informazioni sono sempre a rischio.

Se per voi, il fatto che qualcuno possa appropriarsi di questi dati è molto importante, dovreste abituarvi a usare dei sistemi crittografici, come il GPG e il PGP, che forniscono una “robusta” protezione sia per le e-mail che per i dati in locale.

Quando è possibile cercate di usare le connessioni protette.

Come vi accorgete se siete su una connessione protetta? Semplice, guardando il protocollo ci accorgiamo che non è http:// ma https://, se siete su una LAN è facilissimo intercettare i dati di autenticazione, per usarli a sproposito.

Cercate di informarvi se il vostro provider, servizio di ftp, posta elettronica, o altro utilizzano questi collegamenti sicuri.

V. Un client di posta alternativo

Ebbene si, oltre ad Explorer dobbiamo anche abbandonare il famoso Outlook.

Outlook è il client che troviamo integrato nel nostro “caro” Windows, purtroppo è stato il software che ha permesso la diffusione a catena, di virus e worm a bizzeffe.

Il dramma principale di Outlook è quello di permettere l’esecuzione di programmi e script senza che l’utente ne faccia richiesta, è sufficiente aprire un messaggio di posta in anteprima per consentire a qualche script malevolo di accedere alla rubrica e di mandare il virus a tutti i contatti, che a loro volta utilizzando Outlook, propagheranno a loro insaputa il Virus, una vera e propria reazione a catena che senza Outlook non sarebbe avvenuta.

Le alternative: ezPop http://ezpop.hoverdesk.net/, MailBell http://www.emtec.com/mailbell/index.html e tante altre, vi basta fare una semplice ricerca sul famoso Google.

VI. Mantieni aggiornato il tuo sistema

Basta eseguire di tanto in tanto Windows Update per l’aggiornamento del sistema operativo, aggiorna la versione del tuo antivirus, firewall, anti-dialer, antispyware, browser e client di posta.

Non scordarti ti tenere aggiornate anche le tue conoscenze…😉

VII. Non divulgare i tuoi dati personali.

Se proprio dovete pubblicare il vostro indirizzo e-mail, potete tenervi alla larga dallo spam in due modi: con SpamBotPoison(vedi precedente articolo) o adottando qualche trucchetto come ad esempio scrivere la mail in modo tale che sia comprensibile ad un essere umano, ma non a un bot che registra le e-mail per lo spam , esempio: tuonome(AT)tuoprovider.com oppure tuonome.TOGLIMI@tuoprovider.it.

Evitate inoltre di fornire dati personali: telefono, indirizzo di casa propria, c’è sempre qualcuno che vuole portare i diverbi virtuali in realtà, quindi attenzione.

VIII. Blocca tutti i servizi che non usi.

Ogni software o servizio sulla tua macchina, collegata a internet, lascia delle porte aperte e quindi questo potrebbe essere una minaccia alla tua sicurezza, quindi perché lasciare attivi dei servizi che non utilizziamo a discapito della sicurezza del nostro PC!?

Un utile accorgimento oltre a configurare bene il firewall è chiudere la condivisione di file e stampanti.

IX. Non fare il fesso.

Non credere a qualunque cosa ti venga detta. Ad esempio se ti arriva una mail dicendoti che ti sono stati accreditati 1000 euro sul tuo conto x sulla banca y, insospettisciti, attento alla mail può trattarsi di un caso di Phishing, in parole povere una truffa, puoi venire indirizzato ad una pagina identica alla tua banca online, ma che in realtà non è, ma serve solo a fregarti i dati di accesso al tuo conto.

Devi sempre stare attento agli indirizzi sulla barra del browser, se non è quello della tua banca online, fai una segnalazione alla polizia postale, che si occuperà del caso.

X. Non sentirti super protetto.

Anche se sei un mago del PC, dietro l’angolo ci sta sempre qualcuno molto più bravo di te, non puoi semplicemente affidarti ai software per laprotezione, che promettono miracoli, stare sul “chi va la!?” non può fare altre che aumentare le tue difese.

1 Response to “10 Regole d’oro per essere sicuri sul web”


  1. 1 peppe 24, gennaio, 2008 alle 2:36 pm

    grazie anche oggi ho imparato tanto dalle tue segnalazioni.


Comments are currently closed.



Feeds RSS web, e-mail e mobile.

Creative Commons License
UnderGround0 World è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
La riproduzione di tutto o parte dei contenuti di questo sito potranno avvenire solo senza alcun scopo di lucro e dovranno riportare la fonte originaria ed un link a UnderGround0 World o quella degli autori orginari. I trasgressori saranno perseguiti secondo le norme:Art. 173ter e Art. 174ter



Il Gioco Della Vita



DISCLAIMER
Le informazioni da me divulgate sono da ritenersi a puro scopo informativo e di studio. Non mi assumo nessuna responsabilità riguardante l'uso improprio o illecito e di tutti i danni o perdite di guadagni che ne possano derivare.

Contatore Visite

  • 1,049,926 visite




















My blog is worth $923,387.24.
How much is your blog worth?



Berluscounter!

NoCocozza!

giugno: 2007
L M M G V S D
    Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930