Archivio per 7 luglio 2007

GMail senza inviti! Adesso anche in Italia puoi registrare liberamente Gmail e usarla come un hard-disk online con G-Spaces

Basta con gli inviti GMail! Non serve più sbattersi cercando di qua e di la un invito per la fantastica casella di posta gratuita da 3 GB.

Adesso è possibile registrare un proprio indirizzo email direttamente da QUI!

Con Gmail puoi conservare per sempre tutti i tuoi messaggi, i tuoi file e le tue immagini più importanti, usare la funzione di ricerca per trovare ciò che ti interessa e, in più, sfruttare un nuovo, innovativo modo di leggere e organizzare i messaggi in conversazioni.
In Gmail non ci sono popup o annunci con banner non mirati: solo piccoli e discreti annunci di testo. Inoltre, gli annunci e le informazioni ad essi correlate sono pertinenti al contenuto dei tuoi messaggi. Pertanto, anziché ingombranti, li troverei piuttosto utili.

Puoi utilizzare i 3 GB di spazio come un hard disk online con un semplice addon per il browser G-Spaces

Scarica G-Spaces da-> QUI!

Annunci

Come trovare password di computer connessi alla rete (Google Dork)

Dovrete solamente scrivere la stringa sottostante su google

intitle:index:of.etc

Google “sputerà” fuori un sacco di link, girovagate e “spulciate” in giro, finchè non trovate un file di nome “passwd”.
Questi file contengono le password e i nomi utenti delle macchine connessi.
Scaricate il file sul vostro desktop, date il file in “pasto” al tool di cracking di John The Ripper.
Il tool di cracking vi restituirà nome utente e password in chiaro, successivamente per accedete al sito da telnet utilizzando il comando DOS: telnet http://urlvittima.it, inserite i dati di login…
Benvenuti siete dentro! 😉

Scarica John The Ripper da-> QUI!

Webmaster facile, guida all’installazione del CMS Joomla.

Cos’è un CMS?

Content management system (CMS in acronimo), letteralmente “sistema di gestione dei contenuti” è una categoria di sistemi software per organizzare e facilitare la creazione collaborativa di documenti e altri contenuti.
L’utilità di questi sistemi non sarebbe a priori limitata alla gestione di siti web (particolarmente se di grandi dimensioni e frequentemente aggiornati); tuttavia proprio questo è attualmente il loro utilizzo più proficuo e diffuso.
Un CMS permette di costruire e aggiornare un sito dinamico, anche molto grande, senza necessità di scrivere una riga di HTML e senza conoscere linguaggi di programmazione lato server (come PHP) o progettare un apposito database.
L’aspetto può essere personalizzato scegliendo un foglio di stile CSS appositamente progettato per un determinato CMS.
Esistono CMS specializzati, cioè appositamente progettati per un tipo preciso di contenuti (un’enciclopedia on-line, un blog, un forum etc.) e CMS generici, che tendono ad essere più flessibili per consentire la pubblicazione di diversi tipi di contenuti. Se volete intraprendere un attività da webmaster e non sapete una riga di html o volete rispariame tempo nella creazione e gestione del vostro sito potete affidarvi a Joomla.
E’ facilissimo da installare e da utilizzare, il numero 1 tra tutti CMS.

Guida all’installazione di Joomla!

Scarichiamo il pacchetto italiano da QUI! Dopo aver scaricato il pacchetto, estraiamolo e carichiamo i file via FTP, sul nostro spazio web, dorettamennte nella cartella / oppure in una cartella a nostra scelta.
Apriamo il Browser e digitiamo il link del nostro sito (es. http://miosito.hosting.com)
oppure se avete posizionato il CMS in una cartella (es. http://miosito.hosting.com/cartella/).
Si aprirà la pagina di installazione dello script PHP, è un semplice wizard, facile come installare un soft. 😉
Per effettuare l’installazione correttamente dovete visualizzare nei controlli pre-installazione la stessa schermata qui sopra.
Il configuration.php lo andremo a creare più avanti. utilizzare il tasto Riprova per riferificare i dati dopo eventuali modifiche.
Controlliamo ora i permessi alle cartelle, devono essere tutte Scrivibili
Per modificare i permessi utilizzare il Client FTP (es. Filezilla) e cambiare gli attributi a CHMOD 777, premere Riprova per controllare che tutte siano Scrivibili.
Passiamo Avanti, al Passo 1 vengono richiesti i dati del Database, inserire i dati richiesti.
Host Name = localhost e gli altri dati sono queli che avete scelto durante la creazione del database fatto precedentemente.
Prefisso tabelle MySQL lasciatelo invarito solo se avete intenzione di utilizzare solo un CMS joomla sullo stesso DB. Per utilizzare + joomla cambiare il prefisso delle tabelle ( es jos1_).
Premere avanti, a questo punto verranno scritte le tabelle nel database se i dati inseriti sono corretti.
Al Passo 2 inserire il Nome che vorrete dare al vostro sito web.Inserire la vostra e-mail e se desiderate potete cambiare la Password di accesso alla pagina di amministrazione a vostro piacimento, l’importante è annotarsela. Servirà a seguito.
Passo 4 vi conferma che l’installazione è andata a buon fine. Annotarsi i dai di Login di Amministrazione e molto importante, selezionare e copiare il codice PHP di configurazione.
Utilizzando un semplice editor di testo ( es il blocco note) incollare il codice e salvarlo come configuration.php.
Caricare il file nella directory di joomla.
Rimuovere la cartella installation oppure rinominarla.
Il sito ora è pronto ad essere utilizzato. Premere Vedi sito se sivuole accedere alla Homepage, oppure Amministrazione per modificare il sito a piacimento e inserire contenuti.

Fonti utilizzate -> Wikipedia e P2PForum

Esempio di sito in Joomla -> Highweb Planet

Come trovare la password di una casella e-mail

Per rubarci le password i pirati informatici possono usare diversi metodi:

Il social engneering

Ne avevo già parlato in un precendente articolo (Come rubare le password di MSN), possono fingersi amministratori di database del provider, ci chiederanno user e password e dati anagrafici per il riorganizzo dei database inviandoci una mail con mittente tipo: amministratori_database@tuoprovider.com. Niente di più falso!

Keylogger o Backdoor e programmi di controllo remoto

I keylogger e le Backdoor sono dei sofware che si installano all’insaputa della vittima, loggano tutti i tasti premuti sulla tastiera e monitorano tutte le attività svolte, possono fare foto allo schermo, uppare e downloadare file, registrare ogni applicazione aperta e chiusa e inviare tutto alla mail del pirata.

I programmi di controllo remoto hanno tutte le caratteristiche delle Backdoor e dei Keylogger ma come la parola stessa lo dice hanno il pieno controllo della macchina.

Tratterò il mondo Keylogger e Controllo remoto in qualche articolo successivo. (Vedi: Backdoor)

Attacco Brute force

Un soft che usa il brute force o forza bruta, utilizza un attacco che prova innumerevoli combinazioni alfanumeriche assieme a dei caratteri non stampabili fino a che non trova quella giusta.

Un programma che potete studiare è Brutus.

Scarica Brutus da ->QUI!

Vedi anche -> QUI!

Usare |K|Ubuntu Linux con i processori Intel Dual Core (Attiviamo il processore Centrino Core Duo)

Per verificare se è attivo il secondo nucleo del processore Intel Dual Core aprire una shell:

# cat /proc/cpuinfo

se mostra due liste, una per processore 0 e una processore 1 tutt’aposto. Se no bisogna installare il kernel smp 686. Per vedere la versione del kernel installato:

# uname -r

Per installare il kernel che può gestire il dual-core:

# sudo apt-get install linux-686-smp

o in modalità grafica con adept o synaptic. Dovrebbere essere presente sulla DVD. Dopo controllare che sono installati anche i nuovi modules-restricted. Per installarli :

# apt-get install linux-restricted-modules uname -r

Riavviare.
Vedere se lavora:

# top
dopo digitare 1, l’output segnala due cpu 0 e 1:

top – 17:24:40 up 22 min, 1 user, load average: 0.59, 0.46, 0.39
Tasks: 120 total, 1 running, 118 sleeping, 0 stopped, 1 zombie
Cpu0 : 0.7% us, 0.3% sy, 0.0% ni, 95.7% id, 0.7% wa, 2.6% hi, 0.0% si
Cpu1 : 1.3% us, 0.3% sy, 0.0% ni, 98.3% id, 0.0% wa, 0.0% hi, 0.0% si
Mem: 506956k total, 473560k used, 33396k free, 1716k buffers
Swap: 1020116k total, 31260k used, 988856k free, 82056k cached


Feeds RSS web, e-mail e mobile.

Creative Commons License
UnderGround0 World è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
La riproduzione di tutto o parte dei contenuti di questo sito potranno avvenire solo senza alcun scopo di lucro e dovranno riportare la fonte originaria ed un link a UnderGround0 World o quella degli autori orginari. I trasgressori saranno perseguiti secondo le norme:Art. 173ter e Art. 174ter



Il Gioco Della Vita



DISCLAIMER
Le informazioni da me divulgate sono da ritenersi a puro scopo informativo e di studio. Non mi assumo nessuna responsabilità riguardante l'uso improprio o illecito e di tutti i danni o perdite di guadagni che ne possano derivare.

Contatore Visite

  • 1,056,580 visite




















My blog is worth $923,387.24.
How much is your blog worth?



Berluscounter!

NoCocozza!

luglio: 2007
L M M G V S D
« Giu   Set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Annunci