Archive for the 'News' Category

NO! Alla legge Levi-Prodi, censura e tasse sulla libera informazione web.

La legge Levi-Prodi mette a tacere il popolo di Internet
Proposta gia approvata dal consiglio dei ministri ma non ancora approvato dal parlamento:

a legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.

In questo modo per poter avere uno spazio web si dovrà avere il beneplacito del ROC…. continua a leggere QUI!

LA LIBERTA’ DI INFORMAZIONE DEVE ESSERE ALLA PORTATA DI TUTTI!

Se non volete dichiaravi prigionieri politici, firmate la petizione!

Folding@Home: aiutiamo la ricerca sull’Alzheimer, mucca pazza (BSE), CJD, ALS, Huntington e Parkinson con la nostra CPU

Folding@Home è un progetto di calcolo distribuito per lo studio degli avvolgimenti, delle dissociazioni ed aggregazioni delle proteine e delle loro relative incidenze sulle malattie.

La ricerca comprende le seguenti malattie:

  • Morbo di Huntington
  • Morbo di Parkinson
  • Morbo di Alzheimer
  • BSE (Mucca Pazza)
  • Osteogenesis imperfecta
  • Cancro…

Come aiutare la ricerca:

Il progetto non si basa su supercomputer, ma si basa su tutti i PC degli utenti che mettono a disposizione parte della propria CPU quando non è utilizzata.

Possiamo contribuire al progetto installando un piccolo client, questo client lavora in background e utilizza la CPU quando non è carica di lavoro. Nei personal computer moderni, la CPU è raramente utilizzata al 100% per tutto il tempo, il client di Folding@home sfrutta la percentuale di processore non utilizzata.

Il client è disponibile per tutte le piattaforme, anche per le playstation 3, il software per PlayStation 3 è stato rilasciato il 23 marzo 2007 e tre giorni dopo la PlayStation 3 generava il triplo della potenza di calcolo dei sistemi Windows.

Nella tabella si può notare come una playstation 3 ha una potenza di calcolo superiore (Current TFLOPS) ai sistemi Windows più del triplo.

folding_ps3_stats.gif (9537 bytes)

Sito Ufficiale progetto-> Folding@Home

Download del Client -> QUI!

Petizione: “Liberalizzazione nel campo del Software per Personal Computer”

Un docente di Sistemi Operativi all’Università di Bologna ed attivista nel campo del free software, ha aperto una petizione per la liberalizzazione del software.

To: Parlamento e Governo della Repubblica Italiana

Basta all’obbligo di acquisto delle licenze d’uso del software con il personal computer! I cittadini italiani vogliono poter scegliere.
(esempio: se desiderano installare GNU-Linux sui loro personal computer da tavolo o portatili non vogliono dover pagare la licenza di Vista!)

Occorre una legge che contenga le seguenti norme:

1) Nella vendita di personal computer il prezzo dell’hardware deve essere riportato con voce distinta rispetto al prezzo della licenza d’uso del software eventualmente in dotazione.

2) E’ consentito all’utente di rinunciare all’acquisto della licenza per il software e pagare solamente il prezzo dell’hardware.

3) Il prezzo indicato per la licenza d’uso del software deve essere realistico.

Il testo completo della proposta, cosi’ come le motivazioni e le previsioni degli effetti sono pubblicati in: http://www.nonsiamopirati.org/4bersani.html (autenticita’ md5 b4389837d79b118572a4c06944e4e7c5).
(il punto 3 e’ stato qui riportato in forma abbreviata, coerente nel senso ma privo dei tecnicismi previsti nella forma integrale della proposta).

Se sei d’accordo con la petizione -> Firmala

Caso Phishing: email “Poste Italiane”

Oggi ho controllato la posta e cosa mi ritrovo?

Una mail con mittente: BPOL@ (poste.it BPOL@poste.it) e con oggetto: L’accredito è stato bloccato

La mail in questione l’ho riportata sotto:

portando il cursore del mouse sul link, noteremo che il link porta a http://www.targetweb.net/ e non al sito http://www.poste.it, così abbiamo scoperto che l’email è una frode.

Successivamente ho provveduto a segnalare l’email alla Polizia Postale sul sito: http://www.commissariatodips.it

e anche al portale http://www.anti-phishing.it

Email ricevuta alle 18,59 del 06/07/07

E’ un chiaro caso di Phishing, su un mio articolo precedente: Caso Phishing: email “Banca di Roma” ci sono delle dritte su come difendersi da questi casi di truffa! 😉

GMail senza inviti! Adesso anche in Italia puoi registrare liberamente Gmail e usarla come un hard-disk online con G-Spaces

Basta con gli inviti GMail! Non serve più sbattersi cercando di qua e di la un invito per la fantastica casella di posta gratuita da 3 GB.

Adesso è possibile registrare un proprio indirizzo email direttamente da QUI!

Con Gmail puoi conservare per sempre tutti i tuoi messaggi, i tuoi file e le tue immagini più importanti, usare la funzione di ricerca per trovare ciò che ti interessa e, in più, sfruttare un nuovo, innovativo modo di leggere e organizzare i messaggi in conversazioni.
In Gmail non ci sono popup o annunci con banner non mirati: solo piccoli e discreti annunci di testo. Inoltre, gli annunci e le informazioni ad essi correlate sono pertinenti al contenuto dei tuoi messaggi. Pertanto, anziché ingombranti, li troverei piuttosto utili.

Puoi utilizzare i 3 GB di spazio come un hard disk online con un semplice addon per il browser G-Spaces

Scarica G-Spaces da-> QUI!

La prima laurea on-line di sicurezza informatica (e-learning)

Una laurea triennale in sicurezza informatica via Internet: è la proposta del Polo di Crema dell’Università degli Studi di Milano per il prossimo anno accademico 2004-05. Un’edizione speciale e multimediale riservata a 120 studenti, con la stessa qualità scientifica e didattica della laurea “convenzionale”.
Comunicato stampa

Gli studenti lavoratori e coloro che risiedono in una località, in Italia o all’estero, distante dalla sede di Crema potranno immatricolarsi scegliendo l’opzione SSRI online, ovvero la versione online del corso di laurea triennale in “Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche” (www.cdlonline.unimi.it ), che prevede l’80% della frequenza via Internet e il rimanente 20% in aula; utilizza una piattaforma di eLearning web-based per l’accesso alle audio/videolezioni, alle prove di autovalutazione e agli strumenti di comunicazione; rende possibile avere un confronto continuo con i docenti e con gli altri studenti, e garantisce un servizio di tutoring personalizzato atto a pianificare in modo più efficiente il tempo da dedicare allo studio.

SSRI online costituisce la prima esperienza di laurea dual mode (offerta in modalità “convenzionale” e in modalità online) dell’Università di Milano, che ha sviluppato negli ultimi anni numerosi progetti di eLearning per la didattica universitaria. Il progetto del corso di laurea online costituisce altresì l’iniziativa pilota della collaborazione tra il Ctu (www.ctu.unimi.it), il centro per l’eLearning dell’ateneo milanese, e Isvor Knowledge System (www.isvor.it/homeiks.html), società di formazione del Gruppo Fiat.

Perché una laurea in “Sicurezza”? L’incremento della domanda di sicurezza informatica è legato alla continua crescita di Internet e della connettività cellulare e wireless, a cui si va ad aggiungere la crescente esposizione dell’intera infrastruttura di trasmissione dell’informazione a incidenti e ad attacchi interni ed esterni alle aziende. Un ruolo importante sta giocando anche lo sforzo della Pubblica Amministrazione centrale e locale di portare in Internet i servizi al cittadino in modo protetto, attraverso progetti di secure e-government. Il contesto attuale, nonché la necessità di adeguamento alle nuove leggi e normative sulla privacy, completano il quadro.

La società di analisi IDC prevede che il mercato italiano della sicurezza informatica, il cui valore è oggi stimato intorno ai 700 milioni di euro, superi la quota di 1.000 milioni di Euro entro il 2006. Il problema è che le aziende che garantiscono la sicurezza informatica o che vorrebbero servirsene non trovano le professionalità necessarie per crescere rapidamente.

La formazione è senza dubbio il mezzo più idoneo per superare queste strozzature del mercato del lavoro.

La sicurezza deve quindi diventare un elemento fondamentale nel percorso formativo dell’informatico. Non bastano però i tanti corsi e master di breve durata già disponibili sul mercato sul tema della sicurezza; è necessario uno sforzo organico degli Atenei per inserire a pieno titolo la sicurezza nell’offerta didattica universitaria. Per questo motivo, il Dipartimento di Tecnologie dell’Informazione dell’Università di Milano (localizzato presso il Polo Universitario di via Bramante a Crema) ha messo a punto nel 2003 una Laurea triennale in Sicurezza dei sistemi e delle Reti informatiche, un corso che non ha precedenti in Italia, affiancandolo a quelli in Informatica e Tecnologie per la Società dell’Informazione già presenti presso il Polo universitario cremasco.

Le numerose richieste arrivate da parte di professionisti interessati ad una frequenza a distanza hanno offerto una valida motivazione per predisporre la versione sperimentale del primo anno di SSRI online.

Fonte-> http://www.fondazionecrui.it

 


Feeds RSS web, e-mail e mobile.

Creative Commons License
UnderGround0 World è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
La riproduzione di tutto o parte dei contenuti di questo sito potranno avvenire solo senza alcun scopo di lucro e dovranno riportare la fonte originaria ed un link a UnderGround0 World o quella degli autori orginari. I trasgressori saranno perseguiti secondo le norme:Art. 173ter e Art. 174ter



Il Gioco Della Vita



DISCLAIMER
Le informazioni da me divulgate sono da ritenersi a puro scopo informativo e di studio. Non mi assumo nessuna responsabilità riguardante l'uso improprio o illecito e di tutti i danni o perdite di guadagni che ne possano derivare.

Contatore Visite

  • 1,052,448 visite




















My blog is worth $923,387.24.
How much is your blog worth?



Berluscounter!

NoCocozza!

maggio: 2017
L M M G V S D
« Ago    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031